Al fine di rendere operativo quanto contenuto nel Decreto Legislativo n.13 del 2013, sono state attivate diverse “sedi” di lavoro che operano nell’obiettivo comune di dotare il nostro Paese di un Repertorio nazionale. Nello specifico al momento sono operative le seguenti sedi:

il Comitato tecnico nazionale, presieduto dai rappresentanti del Ministero del lavoro e delle politiche sociali e del Ministero dell'istruzione dell'università e della ricerca, composto dai rappresentanti del Ministero per la pubblica amministrazione e la semplificazione, del Ministero dello sviluppo economico, del Ministero dell'economia e delle finanze e delle amministrazioni pubbliche, centrali, regionali e delle province autonome di Trento e di Bolzano, in qualità di enti pubblici titolari. Il Comitato è stato istituito con l’obiettivo di elaborare Linee guida per la costituzione del Repertorio nazionale e il sistema di certificazione delle competenze. Nell’ultimo incontro del Comitato, avvenuto il 28 settembre 2015, con l’obiettivo di arrivare, entro la fine del 2016, ad una prima release delle previste Linee guida, è stato istituito un gruppo tecnico presso il MLPS, con la partecipazione di rappresentanti del MLPS stesso, del MIUR e delle Regioni e P.A. con l’obiettivo di elaborare una proposta in tema di Quadro Nazionale delle Qualificazioni, in risposta alle richieste avanzate in sede comunitaria, nonché in funzione dello sviluppo del Piano Nazionale di riforma delle professioni attivo presso il Dipartimento politiche europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in ottemperanza alla Direttiva europea 55/2013;

l’Organismo Tecnico per l’apprendistato, costituito a norma decreto legislativo 14 settembre 2011, n. 167, articolo 6, è composto da rappresentanti del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, del Ministero dell’Istruzione, dell’università e della ricerca, delle Regioni, designate dalla Conferenza Stato-Regioni, delle Organizzazioni sindacali dei lavoratori e delle Organizzazioni dei datori di lavoro, ed ha l’obiettivo di realizzare un Repertorio delle professioni per l’apprendistato professionalizzante, e individuare forme di integrazione tra tale Repertorio e quanto in fase di sviluppo e adozione nell’ apprendistato per la qualifica e il diploma e l’alta formazione;

il Gruppo tecnico, composto da rappresentanti del Coordinamento delle regioni, delle Regioni e del Ministero del Lavoro. Il Gruppo Tecnico ha l’obiettivo di assegnare validità nazionale alle qualificazioni rilasciate in ambito regionale attraverso una loro correlazione e progressiva standardizzazione. L’obiettivo è stato raggiunto attraverso il Decreto interministeriale del 30 giugno 2015, che istituisce il Quadro Nazionale delle Qualificazioni Regionali. Di seguito i loghi di tutte le amministrazioni partecipanti al lavoro di realizzazione del Quadro Nazionale delle Qualificazioni Regionali.