Atlante del Lavoro e delle Qualificazioni

Il sito web dell'Atlante del Lavoro e delle Qualificazioni è stato pubblicato in versione testing. Qualunque problema venga rilevato in fase di navigazione potrebbe essere utile per l'ottimizzazione di questo strumento. A tale scopo è possibile inviare segnalazioni e/o suggerimenti dalla sezione "Opera con noi" compilando l'apposito form "inviaci proposte"

L'Atlante del Lavoro e delle Qualificazioni è l’esito di un lavoro di ricerca intervento condotto dall’Isfol a partire dal 2013. La ricerca è stata condotta con un Gruppo tecnico costituito dal Ministero del lavoro e dalle Regioni, che si è avvalso dell’assistenza tecnica di Tecnostruttura. La ricerca intervento è stata realizzata nell’ambito del più ampio tema relativo al Repertorio Nazionale delle qualificazioni, così come previsto all’Art. 8 del Decreto Legislativo n.13 del 16 gennaio 2013, che mira ad un riordino del “sistema delle qualificazioni” del nostro Paese, inserendo in una stessa cornice qualificazioni rilasciate in diversi ambiti come: scuola, università, istruzione e formazione professionale di primo livello e superiore, le qualificazioni regionali, le qualificazioni acquisite per il tramite di un contratto di apprendistato, le professioni normate a vari livelli e in diversi contesti.

In particolare nell’ambito della ricerca, il lavoro è stato sviluppato a partire dai sistemi di qualificazione regionale. Insieme al Gruppo tecnico è stato raggiunto un primo risultato, successivamente formalizzato nell’ambito del Decreto interministeriale del 30 giugno 2015: “Definizione di un quadro operativo per il riconoscimento a livello nazionale delle qualificazioni regionali e delle relative competenze, nell'ambito del Repertorio nazionale dei titoli di istruzione e formazione e delle qualificazioni professionali di cui all'articolo 8 del decreto legislativo 16 gennaio 2013, n. 13”. Secondo quanto contenuto nel Decreto interministeriale, il Quadro operativo costituisce appunto la parte di Repertorio nazionale afferente le qualificazioni regionali e rappresenta il riferimento unitario per la loro correlazione ed equivalenza a livello nazionale.

Il lavoro formalizzato con il Decreto interministeriale è stato realizzato attraverso un partenariato istituzionale composto da 23 Ammistrazioni Pubbliche (nel dettaglio vedi gli Enti partecipanti nella sezione "Opera con noi" – Credits) con il supporto tecnico scientifico di Isfol e Tecnostruttura.

Il Quadro operativo nazionale, che consente la correlazione e l’equivalenza delle qualificazioni regionali, è costituito da una descrizione dei contenuti del lavoro in diversi processi e settori economico-professionali, ed è interamente consultabile nella sezione “Atlante del lavoro”.